Politiche di inclusione

Politiche di inclusione

L’impegno dell’Università di Roma “Foro Italico” nelle politiche di inclusione è richiamato all’art. 2 dello Statuto dell’Ateneo.

Il delegato del rettore alla disabilità, ai disturbi specifici dell’apprendimento (DSA), al supporto dell’inclusione (istituito in ottemperanza all’art. 1 della Legge 17/1999), attraverso azioni congiunte con l’Ufficio Tutorato Specializzato,  mette a disposizione le informazioni e diffonde le conoscenze utili per aiutare l’Ateneo, il personale docente e tecnico e amministrativo a divenire più competenti nei processi di inclusione, con particolare attenzione all’ambito delle attività motorie e sportive, che caratterizzano i corsi di studio dell’Ateneo.

Il delegato del rettore svolge le funzioni di coordinamento, monitoraggio e supporto per tutte le iniziative necessarie all’integrazione e all’inclusione di studenti e studentesse con disabilità nell’ambito dell’Ateneo finalizzate a dare concreta attuazione agli interventi necessari alla piena realizzazione del diritto allo studio, alla attuazione delle previsioni delle normative specifiche (in particolare della Legge 17/1999 e della Legge 170/2010) e alla realizzazione di un contesto di formazione superiore accogliente e accessibile a tutti i livelli.

Il delegato promuove la sensibilizzazione della popolazione studentesca e del personale docente e tecnico-amministrativo sulle tematiche dei processi d’inclusione, della disabilità, dei disturbi specifici di apprendimento.

Periodicamente, il delegato, con la collaborazione dell’Ufficio Tutorato Specializzato, redige una relazione sull’attività svolta nell’anno precedente, che viene sottoposta al parere del Nucleo di Valutazione di Ateneo per riceverne le osservazioni e i suggerimenti.

Il parere del Nucleo è, quindi, reso disponibile al MUR in occasione della rilevazione annuale degli interventi a favore degli studenti e delle studentesse con disabilità e DSA.

Attraverso il proprio delegato del rettore, l’Ateneo partecipa alla CNUDD dal 2001, anno della sua costituzione all’interno della CRUI.

Con le Linee guida della Conferenza Nazionale Universitaria dei Delegati per la Disabilità (CNUDD) del 2014, il ruolo del delegato è stato rafforzato, anche rispetto all’inclusione degli studenti e delle studentesse con disturbi specifici dell’apprendimento.

A tale proposito, con delibera del Consiglio di Dipartimento n. 8 del 17 marzo 2023, è stato nominato un Gruppo di lavoro sui disturbi specifici dell’apprendimento (DSA), coordinato dal delegato del rettore prof.ssa Angela Magnanini e composto da:

Condividi questa pagina