Sport individuali (L22-11)

Sport individuali (L22-11)

informazioni su questo INSEGNAMENTO
CFU / ECTS
12
Ore totali:
210
SSD:
M-EDF/02
Lingua:
Italiana
Periodo:
Annuale
Modalità di valutazione:
Esame scritto a risposte multiple e prove pratiche

Obiettivi formativi

Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di: conoscere i modelli di prestazione, i regolamenti la teoria, la tecnica e la didattica delle specialità degli sport individuali trattati a lezione teorica inerenti l’Atletica leggera, gli Sport tecnico combinatori (Ginnastica artistica, Ginnastica ritmica) e gli Sport da combattimento.

Altresì dovrà conoscere i mezzi, i metodi e gli ausili necessari per sviluppare una progressione didattica di avviamento alle singole discipline; conoscere gli errori più comuni e le esercitazioni per la loro correzione; conoscere l’insieme delle capacità motorie condizionanti la prestazione tenendo presenti le caratteristiche fisiche, psicologiche del singolo individuo e tecnico-tattiche di specialità.

Prerequisiti

Essere iscritti al secondo anno di corso.

Risultati apprendimento attesi

Conoscenza e comprensione
Lo studente avrà acquisto conoscenze base riguardanti i modelli di prestazione delle principali discipline olimpiche degli sport individuali. Saprà trovare similitudini e differenze fra discipline apparentemente simili. Conoscerà i principali mezzi di allenamento per le categorie giovanili e master. Avrà altresì acquisito i mezzi, i metodi e gli ausili necessari per sviluppare una progressione didattica nell’avviamento alle singole discipline trattate a lezione pratica.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente sarà in grado di comprendere la trasversalità delle conoscenze acquisite e applicarle a qualsiasi disciplina sportiva. Saprà avviare alle singole discipline bambini e ragazzi giovani e allenare atleti master. Saprà riconoscere le tecniche corrette e correggere eventuali errori.

Autonomia di giudizio
Lo studente avrà sviluppato una consapevolezza critica tale da permettergli di adattare quanto appreso in base alle caratteristiche fisiche, psicologiche del singolo individuo e tecnico-tattiche di specialità.

Abilità comunicative
Lo studente avrà maturato la capacità di comunicare in maniera corretta adottanda terminologie corrette per una buona comprensione da parte degli allievi e avrà acquisito le modalità corrette per evidenziare e correggere eventuali errori in modo da favorire l’apprendimento,

Capacità di apprendimento
Lo studente sarà in grado di condurre la propria attività mettendo in pratica le nozioni apprese durante le lezioni teoriche e durante le esercitazioni pratiche

Programma

Introduzione teorica alle discipline degli Sport individuali durante le lezioni teoriche: caratteristiche comuni di discipline apparentemente differenti. Discipline di potenza, tecnico combinatorie, di resistenza discipline multiple, di ultraendurance e sport di combattimento. Per ogni disciplina o gruppo di discipline, si presenteranno le origini storiche, il modello di prestazione, la capacità organico muscolari e coordinative, le caratteristiche degli atleti e indicazioni metodologiche per allenare atleti giovani e atleti master.

Parte pratico esercitativa:

  1. Tecnica, didattica, correzione degli errori degli esercizi di primo approccio alla ginnastica ritmica, degli esercizi a corpo libero, con piccoli attrezzi, individuali, di squadra.
  2. Tecnica, didattica, correzione degli errori degli esercizi di primo approccio alla ginnastica artistica (al suolo, al trampolino, alle parallele pari),
  3. Tecnica, didattica, correzione degli errori degli esercizi di strappo e slancio della pesistica olimpica
  4. Tecnica, didattica, correzione degli errori e caratteristiche degli atleti praticanti le specialità dell’Atletica Leggera
  5. Tecnica, didattica, correzione degli errori degli esercizi di primo approccio Karate

 

Programma Esteso

Esercitazioni:

  • Le prime 12 settimane vedono le seguenti esercitazioni: Ginnastica Ritmica, Ginnastica Attrezzistica e Pesistica Olimpica
  • Le seconde 12 settimane vedono le seguenti esercitazioni: Atletica Leggera e Karate

 

Lezioni frontali:

  1. Introduzione agli sport individuali
  2. Introduzione alle discipline dell’atletica leggera: differenza fra gare indoor e outdoor, modello di prestazione, aspetti scientifici
  3. Cenni storici, modello di prestazione, qualità organico muscolari, capacità coordinative e caratteristiche degli atleti delle discipline di mezzofondo e fondo
  4. Cenni storici, modello di prestazione, qualità organico muscolari, capacità coordinative e caratteristiche degli ostacolisti
  5. Cenni storici, modello di prestazione, qualità organico muscolari, capacità coordinative e caratteristiche dei lanciatori
  6. Cenni storici, modello di prestazione, qualità organico muscolari, capacità coordinative e caratteristiche degli atleti dei saltatori
  7. Le discipline di ultraendurancee
  8. Il ciclismo su pista
  9. Introduzione al ciclismo: cenni storici, modello di prestazione, qualità organico muscolari, capacità coordinative e caratteristiche degli atleti delle discipline di ciclismo su strada, mountain bike e ciclocross
  10. Le multidiscipline
  11. Cenni storici, modello di prestazione, qualità organico muscolari, capacità coordinative e caratteristiche degli atleti di pesistica
  12. Cenni storici, modello di prestazione, qualità organico muscolari, capacità coordinative e caratteristiche degli atleti delle discipline pattinaggio di velocità e short track sci nordico e sci di fondo
  13. Cenni storici, modello di prestazione, qualità organico muscolari, capacità coordinative e caratteristiche degli atleti delle discipline ginnastica ritmica ed artistica
  14. Modello di prestazione, aspetti scientifici e caratteristiche degli atleti praticanti ginnastica aerobica sportiva ed importanza dell’acrobatica negli sport individuali
  15. Caratteristiche degli atleti master
  16. Introduzione agli Sport di Combattimento. Cenni storici. Il profilo fisiologico negli Sport di Combattimento (generale). Classificazione degli Sport di Combattimento (generale)
  17. Cenni storici, modello di prestazione, qualità organico muscolari, capacità coordinative e caratteristiche degli atleti delle discipline di Karate, Taekwondo e Scherma
  18. Cenni storici, modello di prestazione, qualità organico muscolari, capacità coordinative e caratteristiche degli atleti delle discipline di Judo, Lotta, Pugilato
  19. Il modello di prestazione negli Sport di Combattimento: Riferimento alle singole discipline. I Regolamenti arbitrali: implicazioni sulle modificazioni della tattica e delle metodologie di allenamento (generalità).

 

Metodi didattici
Le attività didattiche si serviranno di lezioni frontali, e di didattica esercitativa per piccoli gruppi

Modalità di verifica dell’apprendimento
Prove in itinere per valutare il livello di apprendimento. Sono previste le seguenti valutazioni:

  • prove pratiche per il modulo Atletica Leggera
  • prove pratiche per il modulo Ginnastica Artistica
  • prove pratiche per il modulo Ginnastica Ritmica
  • prova pratica per il modulo di karate
  • prova pratica per il modulo di pesistica olimpica
  • test scritto a domande aperte riguardante gli aspetti di teoria, metodologia e didattica degli Sport Individuali affrontati a teoria

 

Solamente gli studenti che abbiano tutte le prove in itinere possono accedere alla parte scritta che si effettuerà il giorno degli appelli di esame.

Testi di riferimento

  • Masala: Gli sport Individuali le discipline olimpiche (Vol 1) Arcadia ed.
  • Bellotti e Matteucci: Allenamento Sportivo (UTET) solamente la parte che riguarda gli sport individuali
  • Dispense e articoli di lezione
Vedi programma esteso
CORSI CHE UTILIZZANO L'INSEGNAMENTO
Laurea in Scienze Motorie e Sportive (Classe L22)
Piazza Lauro De Bosis, 15 - 00135 Roma
Docenti del corso
Piacentini Maria Francesca
Quagliarotti Claudio
Romagnoli Ruggero
Sbriccoli Paola