AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE PER IL PROGETTO “VALUTAZIONE DELLE MODIFICAZIONI PROTEOMICHE ERITROCITARIE INDOTTE DALLA CONSERVAZIONE DEL SANGUE" COD. 4/2016

Sottosezione: 

Bando: 

Prot. N. 16/003982

SCADENZA  18 LUGLIO 2016                                                                                                                                                 

AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE PER IL PROGETTO “VALUTAZIONE DELLE MODIFICAZIONI PROTEOMICHE ERITROCITARIE INDOTTE DALLA CONSERVAZIONE DEL SANGUE ”
COD. 4/2016

Ai sensi dell’art. 7, comma 6, del D.Lgs. 165/2001”, accertata preliminarmente l’impossibilità oggettiva di utilizzare risorse umane disponibili in Ateneo per lo svolgimento della collaborazione di cui all’oggetto

È  INDETTA

una procedura comparativa, per titoli, per il conferimento di n. 1 incarico di collaborazione coordinata e continuativa per attività di supporto al Progetto “Valutazione delle modificazioni proteomiche eritrocitarie indotte dalla conservazione del sangue - CUP H82I14000110001. Tale figura dovrà collaborare con l’Unità di Medicina dello Sport del Dipartimento di Scienze Motorie Umane e della Salute, con il compito di: definizione, raccolta ed analisi dei parametri analitici da valutare.

L’incarico avrà la durata di n. 6 mesi.

Ai sensi dell’art.17, comma 30, del D.L. 78/2009, convertito con modificazioni nella Legge 102/2009, il contratto di collaborazione coordinata e continuativa è soggetto al controllo preventivo di legittimità della Corte dei Conti. L’efficacia del contratto sarà pertanto subordinata al parere positivo della Corte dei conti o al silenzio-assenso, ex art. 3, comma 2, della Legge 20/1994, come modificato dalla Legge 340/2000.
Il compenso, lordo onnicomprensivo anche degli oneri a carico dell’Ateneo, è pari a € 10.000,00 e graverà sui fondi del Progetto stesso, prenotazione n. 594/2016.
La suddetta attività si sostanzia in una prestazione d’opera regolata dall’art. 2222 e seguenti del Codice Civile; tale prestazione, a carattere individuale, è inquadrabile, ai fini fiscali, nelle collaborazioni coordinate e continuative, di cui all’art. 47, primo comma, lettera c-bis), del DPR. 22.12.1986 n. 917 e s.m.i.. All’atto dell’erogazione del compenso o degli acconti, il Committente opererà, a carico del Collaboratore, le ritenute fiscali secondo la normativa vigente. L’eventuale assoggettazione alla contribuzione INPS verrà effettuata in base a quanto dichiarato dal Collaboratore, ai sensi della Legge 335/1995. Agli effetti dell’applicazione del trattamento assicurativo INAIL, di cui al D.Lgs. 38/2000, sul compenso spettante al Collaboratore verrà operata la ritenuta di sua competenza, in occasione dell’erogazione degli emolumenti, in base al tasso di premio applicabile al rischio, derivante dall’attività oggetto dell’incarico. Il Collaboratore si impegna, inoltre, a corrispondere, dietro semplice richiesta, eventuali quote di premio assicurativo a suo carico, qualora il loro versamento avvenga anche successivamente al disciolto rapporto di collaborazione oggetto del contratto.
Gli oneri fiscali, previdenziali o altro, eventualmente scaturenti dal rapporto di collaborazione, faranno carico al Collaboratore e al Committente secondo termini e modalità stabilite dalla legge.
Alla risoluzione e/o al termine del contratto, il Collaboratore non avrà diritto alla percezione di trattamento di fine rapporto, né di indennità alcuna, essendo ciò già considerato e compreso nel corrispettivo pattuito. Nel caso di risoluzione anticipata del contratto, dovuta a qualsiasi causa, il predetto corrispettivo verrà riproporzionato al minor periodo in cui il contratto ha avuto regolare effetto, sempre salvo e impregiudicato il diritto, per il Committente, al risarcimento dell’eventuale danno.
Il Committente si riserva la facoltà di revocare l’incarico in qualunque momento e, di conseguenza, d’interrompere il rapporto di collaborazione anticipatamente, rispetto alla scadenza pattuita, senza formalità alcuna, salva la comunicazione scritta, con 15 giorni di preavviso, e senza che ciò produca a favore del Collaboratore alcun diritto a risarcimento di danni. Sono, inoltre, cause di immediato scioglimento, senza preavviso, il mancato puntuale adempimento delle prestazioni, l’eccessiva onerosità sopravvenuta, a causa di avvenimenti successivi, e il mutuo dissenso.
L’attività verrà svolta nell’ambito dell’Ateneo e dovrà essere organizzata in connessione con le necessità del Committente e, in particolare, con il Responsabile del Progetto prof. Fabio Pigozzi.
Non possono partecipare alla selezione coloro che abbiano un grado di parentela, coniugio o affinità, fino al quarto grado compreso con un professore appartenente al Dipartimento ovvero con il Rettore, con il Direttore Generale o un Componente del Consiglio di Amministrazione di Ateneo.
Qualora il collaboratore individuato sia dipendente di altra Amministrazione Pubblica soggetto a regime di autorizzazione di cui all’art.53 del D.Lgs 165/2001 dovrà presentare l’autorizzazione dell’Amministrazione di appartenenza prima di stipulare il contratto.    
Le domande di partecipazione, redatte secondo lo schema allegato e in carta semplice, contenenti tutte le dichiarazioni prescritte, dovranno essere prodotte entro il giorno 18 luglio 2016 con una delle seguenti modalità: 
a) consegna presso l’Ufficio Protocollo dell’Ateneo sito in Piazza Lauro De Bosis 15, stanza A202, dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00. 
b) spedizione a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno; le domande si considerano prodotte in tempo utile se pervenute all’Ufficio Protocollo entro e non oltre la data e l’ora di scadenza indicata nel presente bando (non farà pertanto fede il timbro postale). 

L’indirizzo da indicare sulla busta è il seguente:
Ufficio Protocollo - Università degli Studi di Roma “Foro Italico”
Piazza Lauro De Bosis, 15
00135 Roma
Specificare sulla busta “Domanda di partecipazione - Avviso di selezione per il conferimento di n. 1 incarico di collaborazione per il progetto “Valutazione delle modificazioni proteomiche eritrocitarie indotte dalla conservazione del sangue”- Cod. 4/2016
Alla domanda i candidati dovranno allegare, a pena di esclusione dalla selezione, un curriculum vitae et studiorum sottoscritto in originale, nel quale dovranno essere indicati analiticamente i riferimenti necessari alla valutazione.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere a idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive, contenute nella domanda di partecipazione alla procedura e nel curriculum. Qualora dai controlli sopraindicati emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, fermo restando quanto previsto dall’art. 76 del DPR 445/2000. La decadenza, disposta con provvedimento motivato, può intervenire in qualsiasi momento, anche successivamente alla stipulazione del contratto di incarico.
I curricula saranno esaminati, previa determinazione dei criteri di valutazione, da un’apposita Commissione, formata da esperti nelle materie oggetto della prestazione, la cui composizione verrà definita e resa pubblica, sul sito web dell’Ateneo, dopo il termine di scadenza del presente avviso.
Possono partecipare alla selezione coloro che, alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande, siano in possesso dei seguenti requisiti:
- laurea in Scienze Biologiche di II livello (specialistica/magistrale) o V.O.
- dottorato di ricerca 
- esperienza nell’ambito della raccolta ed elaborazione dati nelle ricerche di area  
- esperienza nelle ricerche bibliografiche
- elevata competenza nell’elaborazione statistica dei dati
- esperienza in progetti di ricerca su modelli animali
- conoscenza della lingua inglese.

Il mancato possesso dei requisiti di ammissione o la mancata dichiarazione degli stessi comporta l’esclusione del candidato dalla procedura di selezione.

Verranno valutati i titoli ed esperienze lavorative nelle tematiche attinenti la ricerca.

La Commissione Giudicatrice formulerà la graduatoria di merito degli aspiranti, che sarà pubblicata sul sito web di Ateneo.
I dati personali forniti dai candidati saranno trattati dal Dipartimento a norma del D. Lgs. 193/2003, e successive modificazioni ed integrazioni, per le finalità di gestione della procedura selettiva di cui al presente bando.
Ai sensi della Legge 241/90 e successive modificazioni è nominato responsabile del procedimento amministrativo di cui al presente bando il Coordinatore dell’Area Amministrazione Dipartimentale dott.ssa Benedetta Casini e-mail: benedetta.casini@uniroma4.it.

Roma, 5 luglio 2016

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO Prof. Arnaldo Zelli

RELATA DI NOTIFICA

Notificato agli interessati mediante pubblicazione sul sito web di Ateneo all'indirizzo Internet: www.uniroma4.it in data  5 luglio 2016

Nomina e lavori della Commissione: 

Prot. N. 16/004299

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO 

VISTO l’avviso prot. 16/003982 del 05/07/2016 con il quale è stata indetta una procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione per il progetto “Valutazione delle modificazioni proteomiche eritrocitarie indotte dalla conservazione del sangue” – cod. 4/2016;
VISTA la necessità di procedere alla nomina della Commissione Giudicatrice;
TENUTO CONTO della nota del Coordinatore del progetto prot. 16/003535;
ACQUISITO l’assenso degli interessati

DECRETA

la nomina della Commissione Giudicatrice per il conferimento di un incarico di collaborazione per il progetto “Valutazione delle modificazioni proteomiche eritrocitarie indotte dalla conservazione del sangue”, così composta:

prof. Attilio Parisi, associato presso l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico” 
prof. Andrea Macaluso, associato presso l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico 
dott. Paolo Sgrò, ricercatore presso l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico 

Roma, 19 luglio 2016        

Il Direttore del Dipartimento Prof. Arnaldo Zelli

Regolarità atti: 

Prot. N. 16/004399

IL  DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO

VISTO l’Avviso pubblico con cui è stata bandita la procedura comparativa per il conferimento di n.1 incarico di collaborazione per il progetto “Valutazione delle modificazioni proteomiche eritrocitarie indotte dalla conservazione del sangue”, Cod. 4/2016 - prot. 16/003982 del 05/07/2016;
PRESO ATTO che il predetto avviso è stato pubblicato sul sito web di Ateneo in data 05/07/2016;
VISTO il D.D. prot. 16/004299 del 19/07/2016 di nomina della Commissione giudicatrice;
VISTI i verbali della Commissione giudicatrice della procedura, prot. 16/004361 del 21/07/2016;
VERIFICATA la regolarità degli atti;

DECRETA

Sono approvati gli atti dell’Avviso Pubblico di procedura comparativa per il conferimento di n.1 incarico di collaborazione per il progetto “Valutazione delle modificazioni proteomiche eritrocitarie indotte dalla conservazione del sangue” - Cod. 4/2016,  dai quali risulta vincitore il  candidato 

Grasso Loredana con punti  48/60 

Roma, 21 luglio 2016

DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO Prof. Arnaldo Zelli

AllegatoDimensione
PDF icon Allegati 1 e 2.pdf17.95 KB