de Anna Lucia

Ruolo Accademico: 

Professore Ordinario

Area Scientifica: 

Psico-pedagogico

(SSD) Settore Scientifico Disciplinare: 

M-PED/03

Incarichi: 

Direttore di Dipartimento
Delegato del Rettore per Relazioni Internazionali
Delegato per il Rettore per le pari opportunità
Delegato del Rettore per la disabilità

Dipartimento di Scienze Motorie Umane e della Salute - Sezione: 

Scienze Umane e Sociali

Recapiti: 

Università di Roma "Foro Italico" Piazza L. de Bosis 6, 00135,

Ricevimento: 

per appuntamento

Curriculum: 

Professore Ordinario del settore scientifico disciplinare M/PED 03 Didattica e Pedagogia Speciale presso l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico”.
Incarichi di docenza ricoperti
Docente di Pedagogia speciale presso l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico” nel corso di laurea triennale in “Scienze motorie e sportive” e nei corsi di laurea magistrali in “Scienze e tecniche dello sport” e in “Attività motorie preventive e adattate”.
Coordinatore e docente del dottorato internazionale di ricerca “Culture, disabilità, inclusione: educazione e formazione”.
Ha avuto un incarico di docenza per il mese di aprile 2011 presso l’Université Lyon2.
Docente dell'Area Pedagogica (insegnamenti di Programmazione didattica, Pedagogia speciale, Cooperative learning) nel consorzio interuniversitario del Lazio per la Scuola di Specializzazione all’Insegnamento Secondario (SSIS) formato anche con la partecipazione dello IUSM ora Università di Roma Foro Italico (2000-2009).
Docente di Didattica speciale e Pedagogia speciale, del Corso Sostegno 400 ore (2001-2010). Docente di Didattica speciale e Pedagogia speciale del Corso Sostegno 800 ore (2002-2004).
Docente nel corso di abilitazione degli insegnanti di scienze motorie ai sensi della legge 143/2005 (2005-2008).
Docente (attività continuativa negli anni, due a tre volte per anno) presso l'Université Sorbonne Paris V « René Descartes », Faculté de Sciences Humaines et Sociales - Département de Sciences de l'Education, CERLIS (1996-2009).
Docente presso l’Università di Malta con lezioni sulle esperienze di integrazione nella scuola italiana. Il processo di integrazione, dalla diagnosi al profilo dinamico funzionale e al PEI, nei corsi di Psicologia e nel Master Inclusive education (2002, 2005 2008, 2010).
Docente presso l’University of Sheffield con lezioni e seminari sull’inclusive education (2000).
Docente presso l’Universidad de Murcia - Facultad de Educacion con lezioni sull’integrazione scolastica e sociale delle persone in situazione di disabilità, riflessioni comparative e attività di formazione nel Master (2000 e 2002).
Docente presso la Facultat de Psicologia i Ciences de l'Educacio - Blanquerna Universitat Ramon Llull Barcelona con lezioni nei corsi per gli studenti del 3° curso de lo estudios de Magisterio especialidad educacion Especial, e per gli studenti de 4° curso de la licenciatura de Psicopedagogia sul tema della "Evoluzione storica dell'integrazione scolastica in Italia: programmazione didattica e piani educativi individualizzati: Analisi studi di caso (1998-2002).
Docente di Educazione Comparata presso l'Università Roma Tre (1993-2000), Docente di Pedagogia e di Educazione degli Adulti presso l'Università di Siena (1992-2000), Docente di Legislazione nella Scuola a fini speciali per educatori professionali presso la Facoltà di Magistero dell’Università La Sapienza e poi dell’Università Roma Tre (1980-1997).

Incarichi istituzionali
Direttore del Dipartimento di Scienze Motorie, Umane e della Salute
Delegato del Rettore per Relazioni Internazionali - Università degli studi di Roma Foro italico. Delegato per il Rettore per le pari opportunità - Università degli studi di Roma Foro italico.
Delegato del Rettore per la disabilità - Università degli studi di Roma Foro italico.
Responsabile del laboratorio Didattica e Pedagogia Speciale dell’Università degli Studi di Roma “Foro Italico”.

Consulente del Rettore per la organizzazione e Gestione delle attività connesse al disagio degli studenti disabili dell’Università degli Studi Roma Tre – Università Roma Tre.
Direttore del dipartimento di Scienze della formazione per le attività motorie e lo sport (2004- 2009).
Già Preside della Facoltà di Scienze Motorie dell’Università degli Studi di Roma Foro Italico e membro del Senato Accademico (2009-2012).
Già Delegato del Rettore per l’e-learning - Università degli studi di Roma Foro italico.
Già Membro della Commissione di Ateneo per la Ricerca - Università degli studi di Roma Foro italico.
Già Delegato del Rettore per le problematiche relative all'accoglienza e alla formazione dei disabili nelle Università nei rapporti nazionali ed internazionali (1995-2000); ha costituito e diretto il Servizio Disabili - Università Roma Tre.
Referente delle Relazioni internazionali della Facoltà di Scienze della Formazione dell’università degli studi Roma Tre (1990-2000).
Responsabile e coordinatrice del Corso Sostegno 400 ore (ideazione e progettazione del percorso formativo). Ha coordinato le linee nazionali di riferimento ai corsi 400 ore (2001-2010).
Coordinatore nel corso di abilitazione degli insegnanti di scienze motorie ai sensi della legge 143/2005 (2005-2008).
Rappresentante IUSM nella Giunta e nel Consiglio del Consorzio interuniversitario della SSIS del Lazio (2000-2009).
Ha ideato progettato e coordinato il percorso formativo dell’indirizzo Scienze Motorie della Scuola di Specializzazione all’Insegnamento Secondario del Lazio (2000-2009).
Ha ideato, progettato e coordinato il master internazionale “Educazione e integrazione delle persone in situazione di disabilità, disagio sociale e anziani” (Progetto di internazionalizzazione MIUR 2005-07).
Responsabile e coordinatrice del Corso Sostegno 800 ore (ideazione e progettazione del percorso formativo. 2002-2004).

Ha progettato ed ha avuto la Direzione scientifica del Master Europeo “Aiuti Specializzati alla persona” – Università di Siena, Université Paris 5 (Sorbonne) e Universidad de Murcia (Progetto di internazionalizzazione MIUR 1999-2001).
Responsabile del Laboratorio di Educazione Comparata, costituito con delibera del Dipartimento di Scienze dell'Educazione presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, poi Facoltà di Scienze della Formazione, dell' Università Roma Tre (1994-2000).
Ha promosso la creazione della Commissione nazionale dei Delegati delle Università per la Disabilità (CNUDD) presso la CRUI, su incarico dell’allora Presidente Luciano Modica, è stata coordinatore nazionale e attualmente è membro come Delegato dell’Università “Foro Italico”e consulente scientifico dell’Università Roma TRE, incaricata sempre dalla CRUI a rappresentarla nella I° Conferenza Nazionale del Governo italiano sulla disabilità (2000).

Presidente della Commissione di Valutazione per i progetti di ricerca delle scuole italiane sui processi di integrazione con particolare riferimento alla utilizzazione della multimedialità presso l’Istituto Nazionale di Documentazione per l’Innovazione e la Ricerca Educativa (INDIRE 2002- 2003).
Delegato nazionale presso l'OCDE a Parigi, nominata dal M.P.I. allo scopo di seguire il progetto OCDE-CERI "Una vita attiva per gli adolescenti handicappati e l'integrazione nella scuola"(1989- 2000).
Consulente scientifico presso il Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica (MURST), collaborando in particolare con il Dipartimento delle Relazioni Internazionali e con l’Agenzia SOCRATES occupandosi dei temi della formazione universitaria a livello europeo (1990-1998). In particolare in base alla sua competenza giuridica e pedagogica-comparativa e in funzione delle attività di collaborazione svolte a Bruxelles nel settore dell’educazione, già dal 1980- 81 con la Commissione Istruzione del Parlamento europeo, la sottoscritta è stata chiamata dal MURST a collaborare su alcune attività legate anche al semestre della Presidenza italiana. Ha partecipato alla campagna di promozione del progetto Socrates (riunioni di Roma, Bari, Perugia), anche in qualità di relatore (cfr. Seminario di Perugia 14 febbraio 1996), illustrando il programma sulla Educazione degli adulti ed evidenziando nella relazione gli aspetti pedagogici, giuridici e politici. E' stata proposta come valutatore a Bruxelles dal MURST nell'ambito di tale azione (1996).
Ha collaborato con il MURST alla proposta di un progetto sul programma quadro di ricerca TIDE sulle Tecnologie applicate alla disabilità in collaborazione con il Politecnico di Milano ed altri partner stranieri (1997) e sul programma Socio-economico, in collaborazione con l’Università di Milano e soprattutto con la cattedra di Sociologia dell’educazione dell’Università Sorbonne “René Descartes” di Parigi ed altri colleghi stranieri della Spagna e della Norvegia (1998).
Consigliere giuridico del Sottosegretario alla Formazione professionale al Ministero del Lavoro (1994-1995).
Impiegata di ruolo dal 1972 presso il Ministero delle Finanze, è stata distaccata presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri al Gabinetto del Ministro per il coordinamento della Ricerca Scientifica e Tecnologica, con la responsabilità degli adempimenti del Ministro sui Fondi per la Ricerca Applicata (Fondo IMI), prestando anche la sua consulenza nel settore Ambientale, nelle relazioni internazionali e collaborando con l’Ufficio legislativo (1973-1980).

Incarichi in organismi internazionali, nazionali, associazioni di categoria e riviste scientifiche

Vice-Presidente della Società Italiana di Pedagogia Speciale (SIPES) nel triennio 2008-2011.
Rappresentante del MPI come working partner nell’Agenzia Europea per i bisogni educativi speciali (2001-2003).
Membro del comitato scientifico e Responsabile aspetti europei della rivista L’Integrazione scolastica e sociale. Trento: Erickson.
Membro del comitato scientifico della Rivista ALTER, Parigi: Masson.
Membro del comitato scientifico della rivista Giornale Italiano delle Disabilità. The Italian Journal of Disabilities. Azzano San Paolo (BG): Ed. Junior.

Progetti di ricerca
Progetto FIRB “Ret@ccessibile: insegnamento-apprendimento insieme e per tutti in un progetto di vita”, con la partecipazione delle università di Bologna, Trento, Federico II, Roma Tre e la Fondazione Don Gnocchi di Milano (2009-2012).
Unità di ricerca italiana del progetto europeo Leonardo da Vinci “Univers’Emploi”, coordinato dall’INSHEA (Francia) (2010-2012).
Progetto di Ateneo “Accessibilità pedagogica e inclusione: pratiche educative” (2012-2014).
Progetto di dipartimento “Educazione comparata e sistemi di inclusione Francia, Italia e Russia” (2009-2011)
Progetto di dipartimento “L’insegnante di educazione fisica nel sostegno” (2007-2009).
Membro del gruppo di ricerca internazionale GIEI “Gruppo Interdisciplinare in Educazione e Inclusione”
Ha partecipato al gruppo di ricerca del Progetto europeo Comenio INCLUES, coordinato dall’Università di Anversa (Belgio) approvato dalla CE dal 2004-2006 con 8 partner europei.
Ha collaborato al progetto Socrates Comenio Azione 1 con l'ITC Darwin di Roma, in collaborazione con l'Università di Murcia (Spagna) e le scuole di Murcia e di Toulouse per lo studio e l'analisi dei processi di integrazione nelle scuole dei tre paesi (visite di studio e gruppi di lavoro), attivando scambi con i colleghi francesi e concludendo l’attività di ricerca nella Conferenza di
Toulouse nel novembre 2000 con la presentazione del modello italiano e la discussione delle esperienze in gruppi lavoro ed ateliers.

Coordinatore del progetto sulla Continuità educativa di alunni in situazione di handicap grave dalla scuola elementare alla scuola media (approvato dal Ministero della Pubblica istruzione per il biennio 1999-2000) in Convenzione con l'Università di Siena ed il Provveditorato agli Studi di Siena.
Coordinatore Internazionale del Modulo Europeo di formazione sulle “Politiche educative dell’integrazione scolastica dei disabili” (Italia, Francia, Inghilterra, Belgio e Spagna) relativo al Progetto Pilota Socrates, in cui ha svolto lezioni nei corsi ufficiali, seminari e gruppi di lavoro nelle Università di Paris V Faculté des Sciences Humaines et Sociales Sorbonne, dell'IUFM Paris, dell'Universidad Ramon Llull Barcelona. dell'University of Trinity and all Saints College di Leeds finanziato dalla CE (1994-1999).
Ha condotto gruppi di ricerca e tenuto seminari e conferenze sulle problematiche pedagogico – didattiche dell’integrazione in diverse università straniere (Paris 5, Paris 13, Lyon 2, Autonoma- Ramon Llull-Oberta a Barcellona, Complutense Madrid, Malta, Leeds, Sheffield, London, Manchester, Lisboa, Oslo, Rotterdam, Bruxelles, Liegi).
Ha partecipato al gruppo di ricerca di Parigi dell'INRP-CRESAS e l'Université Paris V-CERLIS "La scolarisation des enfants handicapes: Problematique d'intégration et pratiques educatives pour tous" rappresentando la problematica dell'inserimento di alunni gravissimi nella scuola ordinaria.
Ha seguito fin dagli anni settanta l'attività dell'UNESCO partecipando, come delegato del Ministro del MURST, alle riunioni di Parigi nel settore dell'educazione e delle scienze sociali, con particolare riferimento alla diffusione e circolazione delle conoscenze scientifiche e tecniche (Programma UNISIST II).
Relatore nel gruppo OCDE alla Conferenza delle Nazioni Unite di Salamanca del 1994 sui Bisogni educativi speciali.
Esperta per la valutazione dei progetti di ricerca negli accordi Italia-Spagna, nominata con decreto ministeriale del MURST (1994-96).

Partecipazione a conferenze nazionali e internazionali
Ha condotto gruppi di ricerca e tenuto seminari e conferenze sulle problematiche pedagogico – didattiche dell’integrazione in diverse università straniere (Paris 5, Paris 13, Lyon 2, Autonoma-
Ramon Llull-Oberta a Barcellona, Complutense Madrid, Malta, Leeds, Sheffield, London, Manchester, Lisboa, Oslo, Rotterdam, Bruxelles, Liegi.

Ha partecipato alla Conferenza di Washington "4th International congress on serving children with disabilities in the community" 30/05-1/06 1996 organizzata da PAHO- WHO, US Department of Health and Human Services, Georgetown University child development center, OECD.
Ha partecipato alla Conferenza di Washington "International Inclusion and Systemic reform Conference" 16-19/05/1995 organizzata dall'Office of special Education and Rehabilitative Services- US Department of Education e dall'OECD, lavorando con il gruppo dell'OCDE sulla comparazione dei modelli di integrazione europei con quelli americani e discutendo sulle metodologie per l'apprendimento-insegnamento dei disabili nella scuola.

Curriculum Scientifico: 

DE ANNA L (2012). La cultura dell'inclusione. ANNALI DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, vol. 6/2011, p. 51-67.
DE ANNA L (2012). Progetto FIRB "Ret@ccessibile. Insegnamento-apprendimento insieme e per tutti in un progetto di vita". L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 11/3, p. 225- 228.
DE ANNA L (2011). L'identità della persona con disabilità nella Convenzione ONU 2006: evoluzione storica attraverso i documenti internazionali. In A. Mura, Pedagogia Speciale oltre la scuola. p. 23-39, Milano: FrancoAngeli.
DE ANNA L, DELLA VOLPE V. (2011). Il progetto FIRB Rete@ccessibile La costruzione di una dimensione internazionale per un e-learning inclusivo. L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 10/3, p. 254-266.
DE ANNA L (2010). La integracion escolar en Italia (L'integrazione scolastica in Italia). REVISTA DE EDUCACIÓN INCLUSIVA, vol. 3, p. 111-124.
DE ANNA L (2010). Formazione degli insegnanti e disabilità nelle scienze motorie e sportive. In
L. MILANI. A corpo libero. p. 125-160, MILANO: Mondadori.
CANEVARO A, DE ANNA L (2010). The historical evolution of school integration in Italy: Some witnesses and considerations. ALTER, vol. 4, p. 203-216.
DE ANNA L (2010). I processi formativi e l'integrazione nelle scienze motorie. In A. CUNTI (a cura di). La rivincita dei corpi. vol. 1, p. 37-50, MILANO:FrancoAngeli.
DE ANNA L (2009). Formation en Italie des enseignants accueillant des enfants Handicapés. RECHERCHE ET FORMATION, vol. 61, p. 55-70.
DE ANNA L (2009). Esperienze e profili di progettualità familiare in Europa. In: PAVONE M. A CURA DI. Famiglia e progetto di vita. p. 149-161, Trento:Erickson.
DE ANNA L (a cura di) (2009). Processi formativi e percorsi di integrazione nelle scienze motorie. Ricerca, teorie e prassi. p. 1-396, MILANO:FrancoAngeli.
DE ANNA L (2009). Introduzione. In: Processi formativi e percorsi di integrazione nelle scienze motorie. p. 11-24, MILANO:FrancoAngeli,
DE ANNA L, CARBONI M (2009). La percezione della disabilità nel background formativo degli studenti universitari di Scienze Motorie. In: Processi formativi e percorsi di integrazione nelle scienze motorie. p. 199-223, MILANO:FrancoAngeli.
DE ANNA L (2009). Pedagogia speciale e integrazione nelle scienze motorie e nello sport. In: Processi formativi e percorsi di integrazione nelle scienze motorie. p. 138-173, MILANO:FrancoAngeli.
DE ANNA L, ROSSI C (2009). Progettare per l'integrazione e l'inclusione. In: Processi formativi e percorsi di integrazione nelle scienze motorie. p. 309-316, MILANO:FrancoAngeli.
DE ANNA L (2009). Ricerca pediatri di gruppo "cultura del movimento". In: Processi formativi e percorsi di integrazione nelle scienze motorie. p. 272-279, MILANO:FrancoAngeli.
DE ANNA L (2008). Les processus d'intégration scolaire en Italie et la formation des enseignants. RELIANCE, vol. 27, p. 111-120.
DE ANNA L (2008). Atelier 1: Est-ce à l'enfant de s'adapter à l'enseignement ou à l'enseignement de s'adapter à l'enfant?. In: Actes du Colloque FCPE Ile-de France. Ecole et handicap quelles reponses?. Paris, 26-27 janvier 2008, p. 31-49, PARIS:Copy-Fac.
DE ANNA L (2008). Table ronde: Quel accueil, quelle scolarisation pour les enfants en situation de handicap en Italie, en Suède, en France et avec quels moyens?. In: Actes du colloque FCPE Ile-de-France. Ecole et Handicap quelles reponses?. Paris, 26-27 gennaio 2008, p. 10-19, PARIS:Copy-Fac.
DE ANNA L (2008). Interventi per la disabilità di carattere internazionale. In: La Norma Forma
- Informa. Roma, 10 dicembre 2007, p. 52-60, ROMA:Università Roma Tre.
DE ANNA L (2007). Educational integration of students with disabilities in Italy, in the school for all. SPECIALUSIS UGDYMAS, vol. 1 (16) Special Education, p. 8-16.
DE ANNA L (2007). La formazione degli insegnanti e i sette Moduli. L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 6/5 novembre, p. 437-453.
DE ANNA L (2007). Le politiche di inclusione in Europa e in Italia, dalla scuola di base all'università. In: Canevaro a.. L'integrazione scolastica degli alunni con disabilità. P. 75-84, Trento: Erickson.
DE ANNA L (2007). Le Attività motorie e sportive nella sucola dell'infanzia e primaria in una prospettiva inclusiva. L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 6/4 settembre, p. 307- 314.
DE ANNA L (2007). Riflessioni sulla conferenza internazionale "le buone prassi per l'integrazione e l'inclusione". L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 6/1 FEBBRAIO, p. 9-26.
DE ANNA L (2006). Disabili in movimento (monografia). L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 5/3 GIUGNO 2006, p. 215-245.
DE ANNA L (2006). Handicap e Identità - percezione di sé, consapevolezza dei propri limiti e delle proprie possibilità. In: AGESCI. TUTTI UGUALI, TUTTI DIVERSI. SCAUTISMO E DIVERSABILITA'. p. 53-58, CASERTA:ed. Scaut -Agesci Fiordaliso
DE ANNA L (2006). L'integrazione Scolastica In Europa. In: Moliterni P., Serio N. Dal Dire Al Fare. p. 98-104, VASTO:Gulliver.
DE ANNA L (2006). S'enrichir par les différences: pratiques internationales. In: Actes du Colloque "des éléves autrement capables-l'école pour tous-la vie comme un projet-s'enrichir par les différences". Paris, 29 novembre 2006, p. 74-83, NIORT:MAIF.
DE ANNA L, GARBO R (2005). A dynamic and functional approach as a basis for individual educational planning in inclusive contexts. ERDÉLYI PSZICHOLÓGIAI SZEMLE, vol. 1/2005, p. 149-160.
DE ANNA L (2005). Le esperienze internazionali sull'accoglienza degli studenti universitari con disabilita. L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 4/2 APRILE 2005, p. 103-113.
DE ANNA L (2005). Progettare e promuovere attività motorie e sportive integrate nella formazione di persone con disabilita. L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 4/1 FEBBRAIO 2005, p. 39-45.
De Anna L, Zirini T, Villani R (2005). Sport In Integrated Situation: Methodology Basic Directions And Basic Principles. In: Book Of Abstract. Verona, 5-9 Luglio 2005, P. 24-25, Verona:Isapa.
DE ANNA L (2004). Il significato del confronto internazionale. L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 3/1 FEBBRAIO 2004, p. 23-44.
CALIDONI P, CUNTI A, DE ANNA L, DE MENNATO P, GAMELLI I, TAROZZI M (a cura di) (2004).
Pedagogia ed educazione motoria. Milano: Guerini
DE ANNA L (2004). La Scuola Sceglie Lo Sport Per Crescere Insieme. In: Atti Della Conferenza. Roma, 20 Maggio 2004, Roma: Data Ufficio Editrice.
DE ANNA L, SABATINI A, SANCHEZ UTGE M, LA ROCCA M, MARINO M, MASTRILLI V,
MODESTINI F, SMERILLI G, VENDITTI M (2004). Indagine sul profilo degli specializzandi nel triennio SSIS 2000-2003 nell'indirizzo scienze motorie. UNIVERSITÀ E SCUOLA, vol. ANNO IX - N.1/R, p. 76-85.
DE ANNA L, ZIRINI T, CAVALLARI M, VILLANI R (2004). Soccer 5 With Cognitive Disabled: A Proposal Of Structured Activities In A Situation Of Integration. In: Ix Annual Congress Ecss. Clermont Ferrant, Luglio 2004.
DE ANNA L (2003). Alla ricerca del proprio futuro. UNIVERSITAS, vol. 89 settembre 2003, p. 17-22.
DE ANNA L (2003). Didattica speciale. In: Nigris E.. Didattica generale. MILANO: Guerini.
DE ANNA L (2003). Telefoniamo a ... Lucia de Anna. In: Canevaro A. Ianes D. Diversabilità. p. 71-73, Trento: Erickson
DE ANNA L (2003). Bari: dall'integrazione non si torna indietro (anche se...). L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 2/2 GIUGNO 2003, p. 175-177.
DE ANNA L (2003). Diversité et Handicap à l'école. In: Belmont B. Verillon A. Quelles Pratiques Educatives Pour Tous?. P. 37-59, Paris: CTNERHI e INRP.
DE ANNA L, VILLANELLA G (2003). L'integrazione scolastica degli studenti con disabilità. Una sensibilizzazione non solo teorica sui possibili modelli di integrazione nei processi di insegnamento-apprendimento per i docenti di lingue straniere. PERSPECTIVES, vol. XXX, n.1, p. 287-298
DE ANNA L (2003). Verso l'integrazione? Incontri con esperti e studiosi in Francia. L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 2/3 GIUGNO 2003, p. 275-281.
DE ANNA L (2002). Educazione, ineguaglianza ed esclusione sociale: qual è attualmente la conoscenza dell'ICF in Europa?. L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 1/5 NOVEMBRE 2002, p. 449-455.
DE ANNA L (2002). Il programma di inclusive education dell'Università di Malta. Intervista alla dott.ssa Elena Tant-Burlò responsabile del progetto. L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 1/3 GIUGNO 2002, p. 134-142.
DE ANNA L (2002). Valutazione del seminario e conclusioni. In: AAVV. Servizi educativi in Italia e in Europa. p. 193-197, SALERNO: Fondazione Percorso Verde.
DE ANNA L (2002). La formazione degli insegnanti specializzati per il sostegno. L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 1/2 MAGGIO 2002, p. 134-142.
DE ANNA L (2002). La riforma Moratti e la integrazione scolastica degli alunni in situazione di disabilita. L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA E SOCIALE, vol. 1/1 FEBRRAIO 2002, p. 11-14.
DE ANNA L (2001). Integrazione: La dimensione internazionale. STUDIUM EDUCATIONIS, p. 605-622.
DE ANNA L (2001). L'intégration scolaire en Italie. In: L'école pour tous et pour chacun. p. 92- 99, TOULOUSE: Académie de Toulouse.
DE ANNA L (2001). La Formazione Dell'insegnante Di Sostegno: Il Progetto Della Formazione Modulare. In: Atti Del Convegno. Roma, 8-10 Novembre 2001, P. 29-32, Firenze: CNR.
DE ANNA L (2000). Généalogie de l'intégration scolaire en Italie. In: CHAUVIERE M.PLAISANCE,E.. L'école face aux handicaps. p. 132-146, Paris: Presses Universitaires de France.
DE ANNA L (1999). In Europa e nel mondo. In: Tortello M. Pavone M.. Pedagogia dei genitori.
p. 93-107, TORINO: Paravia scriptorium.
DE ANNA L (1998). Pedagogia Speciale. I bisogni educativi speciali. Milano: Guerini.